13/06/2014
Riforme: “Sostituzione Mineo secondo atto di forza Pd”

ROMA – “Ieri sera abbiamo assistito al secondo atto di forza della maggioranza a trazione Pd. Mineo esattamente come Mario Mauro dei popolari per l’Italia è risultato scomodo ai democratici e quindi silurato. La contrarietà al testo delle riforme si paga cara alla faccia del dialogo e della democrazia dentro i partiti in particolare quello che dovrebbe essere ‘democratico’ e soprattutto dentro le aule parlamentari. La mancanza di dibattito ci preoccupa perché su una riforma complessa, fondamentale e anche epocale è estremamente importante, la fretta è cattiva consigliera per questo suggeriamo al partito democratico di non lasciarsi prendere dai colpi di mano”.

Lo dichiara Patrizia Bisinella, capogruppo in commissione riforme costituzionali a Palazzo Madama per la Lega Nord.