08/10/2015
RIFORME, SEN.BISINELLA (FARE!): «GLI ALTRI FANNO I CLOWN, NOI DIAMO PIU’ COMPETENZE A REGIONI VIRTUOSE»

ROMA – «Più competenze nel Sociale e nel commercio con l’estero per le Regioni virtuose. Il Governo, facendo proprie queste linee guida inserite in tre nostri emendamenti, ha dato ragione a chi in aula e in commissione ha fatto un’opposizione seria e costruttiva nell’interesse del Paese, senza carnevalate né milioni di farseschi emendamenti». Così la senatrice Patrizia Bisinella di Fare!.

«È un risultato importantissimo verso il federalismo differenziato. È essenziale premiare le Regioni che sanno ben amministrare. Si tratta di un passo avanti verso l’autonomia regionale e quel federalismo tanto sbandierato da una certa parte politica ma mai perseguito realmente nei fatti. La nostra concretezza, la serietà e la voglia di migliorare l’assetto del Paese, migliorando questo testo costituzionale» prosegue la senatrice assieme alle colleghe Raffaela Bellot ed Emanuela Munerato di Fare!  «hanno avuto la meglio sul qualunquismo e sul populismo. In tre e con qualche emendamento mirato siamo riuscite a fare meglio di gruppi molto più numerosi che, capaci solo di fare ostruzionismo e talvolta di offendere, si sono ritirati sull’Aventino, plateale dimostrazione della sconfitta della loro sterile battaglia. Gli italiani si aspettano che le riforme vengano fatte, dopo decenni di attesa, si può discuterle, migliorarle, condividerle o meno, ma il tentativo di boicottaggio coi voti segreti e i franchi tiratori, fa parte di una politica vecchia e distante dal Paese reale».