20/02/2018
PATRIZIA BISINELLA: UN GOVERNO PER LE IMPRESE E IL LAVORO, QUESTO IL NOSTRO OBIETTIVO

«La politica ha l’obbligo di mettere al centro della sua azione il lavoro e quindi di aiutare le imprese italiane a confermare il loro ruolo attraverso interventi mirati in settori ben precisi: burocrazia farraginosa, lentezza della giustizia, alto costo dell’energia, infrastrutture insufficienti e semplificazione fiscale con riduzione degli oneri per imprese e lavoratori. C’è un momento positivo per l’industria nazionale che va colto e la politica deve impegnarsi senza perdere altro tempo e senza fare promesse a vuoto».
Così la senatrice Patrizia Bisinella, candidata capolista di “Noi con l’Italia-Udc” per la Camera al collegio plurinominale, in occasione delle Assisi di Confindustria a Verona.
«Serve un Governo con la forza del pieno mandato popolare per sostenere lo sforzo degli imprenditori. E non servono dazi o tasse sulla robotica. Serve che l’industria si confronti con una Amministrazione che non sia d’ostacolo, ma di stimolo e supporto. Serve che scuola ed università basate sul merito dialoghino di più con l’industria per fornire quelle competenze che oggi mancano. Serve un fisco più leggero e meno invadente che non faccia perdere tempo e risorse agli imprenditori; serve un piano per le infrastrutture e per la ripresa del comparto edile e chi investe in nuovi posti di lavoro deve avere ancora più vantaggi sul medio/lungo termine perché il lavoro è la precondizione per la crescita e la riduzione del debito.
Gli imprenditori oggi lanciano un segnale – 3 miliardi di investimenti fatti soltanto dalle industrie veronesi negli ultimi anni – che è già nel programma del Centrodestra e che Noi con l’Italia, di cui facciamo parte, aiuterà a realizzare – conclude Patrizia Bisinella – con senso del bene comune e con la sana amministrazione».